Crescere bambini attivi

Come molti genitori orgogliosi, adoro vedere i miei figli in azione. Le parole non possono descrivere quanto sia bello vederli risaltare. Ho già allenato diverse squadre sportive di mio figlio e probabilmente farò lo stesso per mia figlia quando sarà abbastanza grande. Entrambi amano lo sport, quindi preferirei non essere lì per loro ad aiutarli a svilupparsi.

Non è così insolito per noi essere in cortile a giocare o su uno dei campi locali. Che si tratti di baseball, basket, calcio o calcio, è molto probabile che prima o poi ci eserciteremo. Sfortunatamente, di solito siamo l’unica famiglia nei campi. Raramente abbiamo bisogno di condividere. Molti genitori non perdono tempo o credono erroneamente che i figli crescano da soli.

Ora, prima di iniziare a inveire, non sto affermando che la mia opinione sia universalmente vera. Non sono un fan della generalizzazione, quindi non classificherò tutti i genitori e i figli insieme. Condivido solo alcune delle osservazioni che ho fatto come genitore e allenatore. Ho avuto molti figli e ho parlato con molti genitori.

Ho anche avuto molti genitori che hanno commentato a me stesso su mio figlio. Proprio lo scorso fine settimana, uno di questi genitori mi ha commentato mentre mio figlio giocava a calcio. Questa è una frase che ho sentito molte volte prima. Stavo portando a spasso il cane in campo quando mio figlio ha segnato uno dei suoi due gol quel giorno.

Prima che potessi rispondere, ha distolto lo sguardo e ha continuato la conversazione che sembrava fosse in corso. Invece di iniziare una lunga discussione, ho solo detto grazie e ho continuato.

Tuttavia, col senno di poi, molti genitori credono che un bambino di talento sia dotato per natura. Ad essere onesti, non so quanto siano naturali le capacità di mio figlio e quanto sia stata una vita. I miei figli non hanno mai conosciuto una vita senza esercizio e sport.

Fin dal primo giorno sono stati combattenti professionisti che vengono qui per allenarsi. Ricordo ancora come mio figlio rimase sbalordito quando vide per la prima volta l’auto in garage. Da bambino, pensava che ogni garage avesse una palestra. Era perplesso perché qualcuno avesse parcheggiato lì un’auto. Voleva sapere come si sarebbero allenati.

Questa è la mentalità che lo ha guidato per tutta la vita. Prima che potesse camminare, alzò la testa e mi guardò allenarmi accanto a lui. Sette anni dopo, continua a impegnarsi più che mai. Non gli ho mai detto di fare sport o di uscire e fare sport. È proprio quello che vuole fare in base a ciò che ha visto in tutta la sua vita.

Rimarrà fuori finché glielo permetterò. Non vuole mai entrare. Prima della scuola, vuole giocare a palla. Dopo la scuola, vuole giocare a basket o a calcio. Non finisce mai. Vuole sempre suonare qualcosa.

Mia figlia sta seguendo le sue orme. Non ha solo genitori attivi, ma anche un fratello maggiore. Vedo esempi simili di altri bambini in città. I bambini che sono più avanti dei loro coetanei sono generalmente bambini i cui genitori aiutano sul campo. Quasi ogni atleta di successo che ho incontrato in città ha un genitore che fa volontariato.

Questa non è scienza missilistica. Il regalo più grande che puoi fare a un bambino è il tempo. L’attenzione indivisa vale di più. Tuttavia, mentre alcuni genitori fanno volontariato, vedo altri che considerano la pratica e il gioco come rinunciare alla genitorialità. Lasciano i bambini prima dell’inizio del gioco e arrivano tardi per riprenderli più tardi. Altri restano seduti in macchina tutto il tempo. Non prestano attenzione a ciò che sta accadendo sul campo. Dimentica di prestare attenzione al gioco, non sanno nemmeno se i loro figli sono al sicuro.

Sfortunatamente, i figli di questi genitori spesso perdono interesse per lo sport. Non c’è nessuno lì per incoraggiarli. Non hanno nessuno che possa aiutare, tifare o giocare al di fuori dell’allenamento. In effetti, sono da soli, e questo è un peccato. Non si tratta di vincere o perdere una partita. Stiamo parlando di bambini a cui non viene data una giusta possibilità di vincere la partita della vita.

Se vuoi che i tuoi figli siano sani e attivi, il tuo lavoro è dare il buon esempio. Non voglio che i tuoi figli siano più attivi. Mostra loro come. Dai un esempio che possano seguire. E quando faccio queste affermazioni, per favore non interpretate male il messaggio. Non sto proponendo di creare un esercito di atleti. Ho sempre detto ai miei figli che sosterrò tutto ciò che faranno. Se mio figlio vuole suonare il piano invece del baseball, mi piacerebbe studiare con lui. Lo incoraggio a rimanere fisicamente attivo continuando a dare l’esempio.

Qualunque cosa facciano, li aiuterò il più possibile. Lo dico non solo per l’atletica, ma anche per gli accademici. Se vuoi che i tuoi figli stiano bene, rimboccati le maniche e mostra loro la strada.

Tanti dei problemi che affrontiamo oggi scomparirebbero se più genitori si mettessero in gioco e facessero il loro lavoro. Ad esempio, l’obesità infantile sarebbe quasi inesistente se altri genitori si alzassero e portassero i figli fuori a giocare. Alla maggior parte dei bambini piace correre e giocare all’aperto. Ecco come iniziano. C’è interesse, ma i genitori devono mantenere la fiamma accesa. Naturalmente, bambini diversi migreranno verso interessi e attività diversi. Tuttavia, indipendentemente dalle differenze individuali, tutti i bambini possono condividere l’amore per l’attività fisica e l’avventura.

Ancora una volta, i bambini tendono a imitare i loro genitori. Se un genitore è seduto sul suo sedere e si mangia in coma, non aspettarti che il bambino si comporti diversamente. Le azioni parlano più delle parole. Una cosa è dire a tuo figlio cosa fare, un’altra è dimostrarlo con le tue azioni quotidiane. I bambini dimenticheranno quello che dici, ma ricorderanno sempre quello che stai facendo.

Vai avanti e mostra loro la strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *